Rotary 2031 per l’ambiente

Il Rotary International, con tutta la forza della sua organizzazione nel mondo, si è dato una nuova priorità di intervento: il sostegno all’Ambiente. In piena condivisione con questa strategia il Distretto Rotary 2031, Piemonte e Val d’Aosta, con i suoi 55 Club nel territorio, ha definito tre aree di intervento concreto: sensibilizzazione e formazione sul tema, promozione e partecipazione ad attività di studio e ricerca per la protezione dell’ambiente, impegno concreto e operativo con opere di ripristino e pulizia di aree del suo territorio.

Quale momento di inizio di questo nuovo impegno rotariano, si è scelta a livello nazionale la data del 21 marzo come “Giornata rotariana dell’Ambiente” che coincide anche con la “Giornata Internazionale delle Foreste” indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Le foreste hanno un grande impatto sulla società e sull’economia, riducendo l’erosione del suolo, contribuendo al mantenimento del flusso dell’ossigeno, al ciclo dell’acqua e alla pulizia dell’aria: ma dal 1990 al 2020 la superficie forestale mondiale si è ridotta di 178 milioni di ettari.

Proprio il 21 marzo il Rotary Distretto 2031 avvia una rilevante opera di piantumazione, con circa millecinquecento nuovi alberi in cinque diversi parchi tra Torino e l’Alto Piemonte. In particolare l’opera comprende:

• L’adesione all’iniziativa Foresta Condivisa ove, in accordo con il Presidente del Parco naturale del Po piemontese, il Distretto ed i club collaboreranno alla realizzazione e piantumazione di due foreste per un totale di circa 400 alberi, una nella Riserva Naturale del Meisino e dell’Isolone di Bertolla (Comune di Torino) e l’altra nella Riserva Naturale Isola di Santa Maria, in località Porzioni del comune di Crescentino (Vercelli).

• La piantumazione di circa 200 alberi a protezione valanghe del Parco Botanico di Fum Bitz (VC) verso il rifugio Pastore sopra Alagna e altre 200 piante nel Parco naturale dei Lagoni di Mercurago, in territorio del Comune di Mercurago di Arona (NO).

• La piantumazione di 1.000 alberi su terreno demaniale presso Settimo Torinese grazie al RC di Settimo in memoria dei defunti per il Covid-19.

A questa prima iniziativa parteciperanno i Club del nostro Distretto al fianco delle istituzioni ed autorità regionali, provinciali e comunali competenti. Nel corso dell’anno saranno avviati molti altri progetti, sviluppati e gestiti dai Club rotariani del territorio: l’Ambiente è una priorità per le tutte le nostre comunità ed il Rotary vuole essere al loro fianco per dare un contributo concreto e tangibile a collaborare con la Natura per preservare il benessere e la salute della nostra e delle generazioni future.

Oltre agli interventi operativi sul territorio, sono previste attività di sensibilizzazione e formazione, sia attraverso l’organizzazione di incontri con esperti del settore, sia attraverso l’aggiornamento continuo della pagina Facebook dedicata ove saranno pubblicate le foto di tutte le attività effettuate dai vari RC del Distretto con i parchi e le associazioni sul territorio, ed anche contenuti informativi sulle tematiche ambientali.