Istruzione virale

Progetto promosso dal Rotary Club Torino 45° Parallelo a sostegno all’istruzione obbligatoria.

Il progetto intende andare oltre all’emergenza CoVid-19, contribuendo allo sforzo della pubblica amministrazione per fornire alla scuola nuovi strumenti e nuove competenze digitali da inserire in modo stabile nell’offerta formativa dei più giovani e favorirne la competitività nel sempre più complesso mercato globale.

Il sostegno si concretizza in due iniziative rivolte a scuole e strutture individuate in situazioni di particolare difficoltà.

  1. Iniziativa per la fornitura di dispositivi e di strumenti di connessione infrastrutturale;
  2. Iniziativa “Chiedilo al Rotary” – una “banca del tempo” che mette a disposizione tempo e competenze per assistere on line gli allievi.

Il progetto è promosso dai Rotary Club Torino 45° Parallelo (capo fila) con Torino Nord, Pinerolo, Ciriè Valli di Lanzo, Torino Mole Antonelliana, Torino Castello, Torino Cavour, i Club Rotaract Torino e Torino Valli di Lanzo, il Distretto Rotaract e con il contributo in District Grant del Distretto Rotary 2031.
Il progetto è svolto in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e della Task Force Piemonte per la Pubblica Istruzione.

Le scuole torinesi coinvolte nel progetto sono:

  • IC Ilaria Alpi, Via Bologna 77 – 10154 Torino;
  • IC Regio Parco, Corso Regio Parco 19 – 10152 Torino;
  • IC Pertini; via Montevideo 11 – 10134 Torino;
  • IIS D’Oria, Ciriè;
  • Istituto di Istruzione Superiore I. Porro; viale Kennedy 30 Pinerolo;

Per saperne di più

Se l’istruzione avesse la capacità autonoma di diffondersi come il virus che stiamo attualmente fronteggiando, il mondo sarebbe certamente migliore. Viceversa, l’emergenza “CoronaVirus” determinerà nuove criticità, conseguenti alla fase di recessione che stiamo affrontando, con la perdita di molti posti di lavoro e l’ulteriore indebolimento e marginalizzazione delle fasce più deboli della società.

Su queste basi, il Rotary Club Torino 45” Parallelo propone un progetto che, consentendo la convergenza di risorse significative, intende avviare un’iniziativa di sostegno all’istruzione obbligatoria, fondamento di ogni società che aspiri al benessere nel senso pieno di libertà dal bisogno, valorizzazione dell’individuo, crescita di valori di civiltà condivisi e acquisiti dalle comunità.

Il progetto intende andare oltre all’emergenza CoVid-19, contribuendo allo sforzo della pubblica amministrazione per fornire la scuola di nuovi strumenti, ma anche di nuove competenze digitali, da inserire in modo stabile nell’offerta formativa dei più giovani, nell’ottica di favorirne la competitività nel sempre più complesso mercato globale.

Il sostegno si concretizza in due iniziative rivolte a scuole e strutture individuate grazie al coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico regionale e della Task Force Piemonte per la pubblica Istruzione, che hanno contribuito a segnalare situazioni di particolare difficoltà.

  1. Iniziativa 1: fornitura di devices e di strumenti di connessione infrastrutturale.
  2. Iniziativa “Chiedilo al Rotary”: una “banca del tempo” per alunni svantaggiati.

Questa seconda articolazione dell’iniziativa prevede il coinvolgimento dei giovani dei club Rotaract a livello Distrettuale, che metteranno a disposizione “ore uomo” per un monte ore complessivo stimato in 120 ore. In breve,  “Chiedilo al Rotary” si articola come segue:

  1. Individuazione di un gruppo di Rotariani e di Rotaractiani disponibili a mettere a disposizione tempo e competenze per assistere on line dei giovani (eta’ 11-16), nello svolgimento dei compiti e nella comprensione di parti del programma scolastico per un numero di volte alla settimana, per un numero di ore per volta e per un tempo da definire e per un tempo da definire (indicativamente fino a maggio-giugno 2021).
  2. Il progetto richiede di procedere secondo un piano articolato:
  3. Censimento delle risorse umane (entro luglio);
  4. Definizione delle aree di competenza possibili (matematica, inglese, italiano, informatica, chimica, fisica, storia, latino, greco, ecc) ;
  5. Definizione di un calendario (entro settembre max.);
  6. Costruzione di una postazione on line per la prenotazione degli utenti (i ragazzi), utilizzando possibilmente una delle piattaforme già in uso nelle scuole per la DAD (Didattica A Distanza).