Io vivo il Parco

Progetto del Rotary Club Torino Superga, capo fila con la collaborazione dei Rotary Club Torino Contemporanea, Torino Dora, Torino Europea e Torino Lagrange e con il contributo in District Grant della Rotary Foundation.

I Rotary Club del Gruppo Torino 7 hanno deciso di riunire forze in termini di professionalità, di tempo e di denaro al fine di realizzare un progetto rivolto ad una concreta risposta alle esigenze manifestate delle comunità residenti.

Il progetto si propone il recupero di un’area verde, posizionata su corso Vercelli, in zona Pietra Alta a Torino, con particolare attenzione all’ambiente, all’abbattimento delle barriere architettoniche e alla fruibilità da parte dei giovani e della comunità circostante. Obiettivo è il recupero della socialità grazie alla fruibilità di luoghi aperti e adatti alle attività motorie. Il progetto si propone il completamento di interventi già realizzati dal Comune, sulla base di accordi con la Comunità locale, e con diversi enti coinvolti.

Nello specifico, è previsto il recupero dell’area verde circostante i tre campi sportivi, il posizionamento di attrezzature utili per la realizzazione di una palestra all’aperto, la disponibilità di fontanelle, il completamento della recinzione e la messa in funzione dell’illuminazione, oltre alla riverniciatura del campo da basket, la cui scivolosità ne limita la fruibilità.

Le relazioni sviluppate con il Comune rappresentano una concreta possibilità di sviluppare un percorso di supporto alle aree periferiche della città con un orizzonte temporale di più anni.

Per approfondire

I Rotary Club del Gruppo Torino 7 hanno deciso un’azione comune che permetterà di riunire forze in termini di professionalità, di tempo e di denaro al fine di realizzare un progetto rivolto ad una concreta risposta alle esigenze manifestate dai diversi rappresentanti delle comunità residenti.

Il progetto prevede il recupero di un’area verde, posizionata nella periferia nord della città di Torino, con particolare attenzione all’ambiente, all’abbattimento delle barriere architettoniche e alla fruibilità da parte dei giovani e della comunità circostante.

L’area è posizionata su corso Vercelli, zona Pietra Alta, e può raccogliere diverse realtà di età eterogenea: risulta infatti adiacente al Liceo Giordano Bruno e alla Scuola Materna Resi Marinotti.

L’intervento si propone di contribuire al recupero della socialità rendendo meglio fruibili luoghi aperti e adatti alle attività motorie, particolarmente importanti oggi per superare gli effetti collaterali dell’emergenza Covid-19 che stiamo vivendo.

L’area selezionata è già inserita in un Patto di Collaborazione tra la Comunità ed il Comune di Torino, Area Beni Comuni. È quindi la Comunità che ha espresso l’esigenza di un intervento di completamento di quest’area per renderla pienamente usufruibile e per poter convogliare positivamente i giovani verso lo sport e la socialità in luoghi aperti. Anche per questo motivo, l’intervento del Rotary non sarebbe fine a se stesso, ma si inserirebbe in un patto con la Comunità che si impegna a curare e a mantenere l’area adeguatamente, coinvolgendo la popolazione nel tempo.

Il progetto si inserisce a completamento di altre opere già realizzate dal Comune, che prevede diverse aree di intervento, individuate a seguito di confronti e di tavoli di coprogettazione svolti proprio con la Comunità locale e con le autorità coinvolte (l’Associazione ai Beni Comuni, i Dirigenti Comunali preposti, Il Presidente della Circoscrizione 6, le Associazioni locali e i rappresentanti delle scuole sopra citate). Durante questi tavoli operativi (svolti in teleconferenza) la Comunità h espresso la necessità di realizzare le citate opere per poter completamente recuperare questa zona periferica della città, contribuendo a contrastare il degrado, ampliando le alternative di svago e socializzazione e disposizione dei giovani.

Nello specifico, le esigenze espresse prevedono il recupero dell’area verde circostante i tre campi sportivi, il posizionamento di attrezzatura utile per la realizzazione di una palestra all’aperto, usufruibile da diverse fasce d’età, con attenzione alla disponibilità di fontanelle, al completamento della recinzione e della messa in funzione dell’illuminazione. Inoltre si renderà necessaria la riverniciatura con prodotti specifici del campo sa basket, la cui attuale scivolosità ne limita la fruibilità.

Le opere programmate e concordate con le autorità saranno realizzate direttamente dal Rotary.

Le relazioni sviluppate con il Comune rappresentano una concreta possibilità di sviluppare un percorso di supporto alle aree periferiche della città con un orizzonte temporale che potrà abbracciare più anni rotariani.