Il Rotary Biella dona 800 buoni spesa

Una risposta del Rotary Club di Biella alla crisi e ai bisogni del territorio

L’epidemia di Coronavirus ha minato la nostra convivenza dal punto di vista sociale ed economico ma come spesso è accaduto, in risposta alle crisi o ai bisogni del territorio, la macchina della solidarietà del Rotary Club di Biella si è messa in moto.

«A pochi giorni dal lockdown e dopo i primi allarmanti dati del contagio, l’emergenza sanitaria è apparsa a tutti nella sua gravità. In uno scenario come quello che si stava delineando era difficile prevedere come sarebbero cambiate le cose. Come sarebbe cambiata la nostra società. L’intenzione del nostro Rotary però è sempre stata quella di essere vicino alla gente e al proprio territorio. Se è vero che nel momento più acuto dell’emergenza tutti gli sforzi si sono ovviamente concentrati sul sostegno al sistema sanitario e del nostro ospedale (di questo ne parleremo a breve, quando avremo portato a termine tutte le iniziative messe in campo), mano a mano che i giorni passavano abbiamo cominciato a pensare al medio e lungo termine,  agli effetti sociali ed economici connessi al Coronavirus e alle conseguenze che ne sarebbero derivate». Così Adriana Paduos, Presidente del Rotary di Biella, introduce l’ultimo service del club Biellese. Questi sono tempi molto difficili per tutti, ancora di più per le persone meno fortunate.

Da qui la scelta del Rotary di farsi carico dell’acquisto di 800 tessere COOP in buoni spesa da 30 euro cadauna per un totale di 24.000 Euro a sostegno delle famiglie e dei soggetti che si trovano in condizione di necessità.