Camera sensoriale

Progetto promosso dal Rotary Club Gattinara per migliorare la qualità della vita degli anziani ricoverati.

L’iniziativa prevede l’installazione di una sala multisensoriale in due strutture per anziani, situate a Borgosesia e a Romagnano Sesia. Obiettivo è alleviare le malattie tipiche dell’età senile, come la demenza e l’Alzheimer di pazienti interni ed esterni.

Le camere multisensoriali permettono trattamenti innovativi che migliorano la qualità della vita dei pazienti, per i caregiver e per gli operatori sanitari. Le persone che soffrono di Alzheimer non possono controllare il loro ambiente, sia che si tratti della loro casa sia di una casa di cura, e sono oppressi da un sovraccarico di stimoli visivi, suoni, rumori, al punto da essere sopraffatti, senza essere in grado di reagire. Non è la memoria infantile che ritorna, ma una memoria infantile che rimane, con ricordi intrisi emozioni. Oggi, gli studi più avanzati sull’Alzheimer e le malattie della terza età hanno ribaltato questa idea.

La stanza Snoezelen migliora la qualità della vita della persona, che si sente al sicuro e rilassata in un ambiente calmo e familiare. La sala multisensoriale è in grado di creare o ricreare situazioni con forti componenti emotive e di piacevolezza per i pazienti.

I responsabili delle due strutture di assistenza sono stati coinvolti nel progetto.

Il progetto è promosso dai Rotary Club Gattinara (capo fila), Valsesia e Laragne Vallée du Buëch e con il contributo in Global Grant della Rotary Foundation.