Un triangolo virtuoso

Rotterdam, Torino, Lodi: è questa la triangolazione che, grazie all’attivazione di Rotary e Rotaract Torino Nord Ovest e di Rotary e Rotaract di Lodi, ha consentito di far pervenire 500 piante di calle al personale dell’Ospedale di Lodi come segno di simbolica ma tangibile riconoscenza.

Infatti, quando si dice che il Rotary riesce a fare cose straordinarie, e talvolta inaspettate, si dice una grande verità. E nei momenti di grandi tensioni e paure che abbiamo tutti vissuto, anche il gesto compiuto da uno dei maggiori floricoltori olandesi ha dimostrato come i rotariani abbiano un grande senso di riconoscenza verso chi ha sfidato rischi enormi per salvare vite umane durante la terribile pandemia.

Dalla lontana Bleiswijk (un paesino vicino a Rotterdam), il più grande coltivatore olandese di calle è rimasto fortemente ammirato dall’eroico impegno di medici ed infermieri di una delle zone italiane più colpite dal virus: il lodigiano. Ha così deciso di donare 500 piante di calle a tutto il personale dell’Ospedale di Lodi in un gesto di riconoscimento e gratitudine per il loro impegno e i loro tanti sacrifici.

L’imprenditore olandese, tramite la Past President del Rotaract Torino Nord Ovest (non a caso di origine Italo-olandese), ha comunicato la sua intenzione di spedire i vasi con gli splendidi fiori ed è subito scattata l’organizzazione. Il Rotary Club Torino Nord Ovest, grazie all’immediata attivazione del suo Presidente, si è messo in contatto con il Rotary Club lodigiano ed in poche ore è stata organizzata la consegna delle piantine al personale dell’Ospedale Maggiore di Lodi.

E così, in una splendida giornata di sole, il 26 maggio un gruppo di rotariani ed un gruppo di rotaractiani lodigiani hanno consegnato i vasi, ringraziando il personale sanitario con un gesto piccolo ma altamente significativo. Nel contempo il Direttore dell’ASST Lodi ha voluto ringraziare il Rotary ed il generoso donatore olandese per questo squisito gesto di solidarietà e di vicinanza.