Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Il Rotary non si ferma! Anche da casa, dove non solo le disposizioni vigenti ma anche il nostro senso civico e la nostra responsabilità ci impongono di rimanere, aiutiamo la collettività e il territorio.

Il nostro Governatore Giovanna Mastrotisi e il Rappresentante Distrettuale Rotaract Andrea Prina - congiuntamente - rinnovano l’appello per una raccolta fondi comune, destinata all’acquisto di attrezzature medicali, sempre più indispensabili in questa emergenza. 

È un appello al quale i Club stanno rispondendo massicciamente, e il primo obiettivo sarà l’acquisto di una barella a contenimento biologico che sarà a disposizione dell’Unità di Crisi della Protezione Civile Piemontese.

Qui sotto trovate la lettera, a firma congiunta di Giovanna e Andrea, con i riferimenti bancari dove effettuare i vostri versamenti.

Questo sarà un primo risultato, ma non ci fermeremo qui. Ma, soprattutto, estendiamo questo appello ad amici, conoscenti, Associazioni: tutti insieme per una solidarietà concreta e organizzata.

"Carissimi,
Facendo seguito alle comunicazioni fino ad oggi inoltrate, Vi invio la presente per informarvi che il Distretto Rotary congiuntamente al Distretto Rotaract 2031 si adoperano per avviare un’azione concreta in risposta all’attuale emergenza socio sanitaria che stiamo vivendo in questi giorni.
In particolare in risposta all’esigenza espressa dal Direttore del Dipartimento di Anestesia, Rianimazione ed Emergenza dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino a partire da oggi, 13 marzo 2020, è stato creato un fondo rotariano dedicato al quale è possibile per ciascuno di voi devolvere un contributo.
Qui di seguito i riferimenti:
IBAN: IT91M0306909606100000172033
C.C. intestatario: Rotary International Distretto 2031
CAUSALE: Covid-19 Rotary
Il primario obiettivo è il raggiungimento della somma di 30.000 euro al fine di acquistare una barella a contenimento biologico, presidio cruciale in tutte le situazioni che necessitano di spostamenti da svolgersi, in totale sicurezza, per il paziente infetto in gravi condizioni e per gli operatori socio-sanitari sul territorio piemontese verso le strutture più indicate alla gestione specifica del caso.
Tale attrezzatura verrebbe messa a disposizione dell’Unità di Crisi della Protezione Civile della Regione Piemonte in modo da portare un aiuto concreto a gran parte del territorio del nostro Distretto.
Raggiunto questo obiettivo non ci fermeremo: molteplici sono le richieste di aiuti concreti dagli ospedali del nostro territorio (mascherine, apparecchiature per la ventilazione meccanica,…) e maggiore sarà il Vostro contributo, più significativo sarà il nostro ruolo nel sostenere quello che è, a tutti gli effetti, uno dei migliori Servizi Sanitari del mondo.  
Sono state consultate tutte le Prefetture di Piemonte e Valle d’Aosta, con le quali è grande la collaborazione, oltre al Dipartimento della Protezione Civile, al quale coordinamento vanno indirizzate le eventuali richieste di aiuti ed attrezzature, per consentirci di intervenire.                                              Con l’augurio che la partecipazione di ciascuno di Voi possa portare al rapido raggiungimento degli obiettivi prefissati, rimarchiamo un importante concetto: Da soli possiamo fare tanto, ma tutti insieme possiamo compiere opere straordinarie!
Giovanna Mastrotisi
Andrea Prina"