Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

artbonus

Tra le molte iniziative svoltesi durante l’anno rotariano appena concluso, va sicuramente ricordato anche il convegno  “Art Bonus. Un’opportunità per i beni culturali, le imprese e il cittadino”, promosso e organizzato dal Governatore Distrettuale per l’A.R. 18-19,  su iniziativa del Team Italia Nord Ovest dell’Italian Culture Wordwide Rotarian Fellowship (ICWRF), unitamente all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, nonché ai Musei Reali di Torino. Non a caso, infatti, il convegno si è tenuto presso il Salone degli Svizzeri del Palazzo Reale di Torino.

      L’art bonus è un beneficio fiscale,  sotto forma di credito d’imposta, a favore di coloro che fanno erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo. Si tratta di un istituto molto utile per i musei,  ma poco conosciuto anche tra gli addetti ai lavori. Per diffonderne la conoscenza si è pensato ad un convegno che si rivolgesse ai commercialisti che lo possono proporre ai propri clienti, agli enti pubblici che possono beneficiare delle erogazioni presentando progetti con certi adempimenti, agli imprenditori e ai cittadini che possono fruire delle detrazioni fiscali.

       L’incontro, al quale ha partecipato un pubblico numeroso ed attento, è stato aperto dal benvenuto di Enrica Pagella, Direttore dei Musei Reali di Torino, che ha ospitato il convegno nell’aulico  Salone degli Svizzeri. Sono seguiti i saluti di Antonietta Fenoglio, Governatore  del Distretto Rotary 2031 per l’A.R. 2018-19 che ha promosso il convegno, e del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti contabili di Torino Luca Asvisio, il quale, riconoscendone l’importanza ha voluto inserire la giornata nel programma formativo per i propri associati.

       E’  quindi seguito l’intervento di Giovanna Mastrotisi, Presidente del Team Italia Nord Ovest dell’Italian Culture Wordwide Rotarian Fellowship, che è stata l’ideatrice  dell’iniziativa e che ha illustrato le motivazioni e le finalità dell’iniziativa stessa, tesa a  diffondere la conoscenza dell’art bonus a tutti i livelli.

       Entrando nel vivo del convegno,  Lucia Starola, commercialista e rotariana del R.C. Torino 45° Parallelo, ha svolto una approfondita relazione su che cosa è l’art Bonus.  Antonio Tarasco, Dirigente della Direzione Generale Musei del Ministero dei Beni artistici e culturali, ha quindi effettuato una articolata carrellata su come ha funzionato l’art bonus sinora e come potrebbe essere migliorato.

      Giovanna Mastrotisi ha poi ricordato la positiva esperienza di alcuni Rotary Club, che hanno efficacemente promosso, tra Soci e simpatizzanti, il ricorso a tale utile strumento per finanziare interventi a favore di beni culturali. Infine Eliana Bonanno, Segretario Amministrativo dei Musei Reali di Torino,  ha illustrato alcune iniziative intraprese dai Musei per la raccolta di fondi tramite l’utilizzo di Art Bonus. Un esempio per tutti: il restauro degli storici vasi dei Giardini Reali.

       A degna conclusione di un  convegno dedicato al sostegno  dei beni artistici e culturali,  i  partecipanti  hanno  potuto visitare  e ammirare  la Cappella della Sindone, restituita al pubblico dopo vent’anni di restauri seguiti al devastante  incendio del 1997.