Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Rotary Orta Burundi Emergenza Latte

Il Rotary Club Orta San Giulio in prima linea per l’orfanotrofio di Masango in Burundi in emergenza alimentare. Nei giorni scorsi è stata infatti organizzata una serata di raccolta fondi per l’acquisto di latte in polvere. Grande successo del Coro Gospel “Black Inside” dell’Arcademia presso l’ Istituto Maria Ausiliatrice di Pella e grande successo dell’iniziativa benefica.

Sono ormai più di 10 anni che il Rotary Club Orta San Giulio sostiene e appoggia Suor Celina Tovagliaro nella sua attività missionaria presso la città africana di Masango, in Burundi. La guerra civile che affligge quel territorio non ha mai fermato le iniziative per aiutare la popolazione in difficoltà ed anche quest’anno – nel momento in cui la grave emergenza è il latte in polvere per i più piccoli – il Rotary Club Orta San Giulio si è attivato con un’iniziativa a sostegno delle Sorelle della Carità e di Suor Celina.

La serata, il cui ingresso è stato fissato alla cifra simbolica di € 25, ha avuto l’obiettivo di raccogliere ondi per l’acquisto di un alimento vitale per i bambini, rimasti orfani spesso a causa della morte delle loro madri in seguito al parto. Le donazioni saranno consegnate personalmente a Suor Celina, la coraggiosa missionaria che da trent’anni opera in Burundi.

È stato inoltre attivato un Conto Corrente dedicato, al quale è possibile contribuire con una donazione tramite bonifico bancariointestato a Sorelle della Carità nel Mondo  Onlus, IBAN IT71I0335901600100000139823, causale “Donazioni pro Masango emergenza latte in polvere “.

“Ancora una volta non possiamo rimanere inermi di fronte alla richiesta di aiuto di Suor Celina – dichiara Engarda Giordani, Presidente del Rotary Club Orta San Giulio – L’orfanotrofio che negli anni il Rotary è riuscito a realizzare è diventato un centro nevralgico per tutta la comunità di Masango. Ci preme aiutare questi bambini e neonati: quello che a noi sembra poco, per loro è indispensabile per sopravvivere”.

Aggiunge Daniela Fantini, rotariana molto impegnata in favore dell’attività della suora missionaria novarese: “Basterebbe una piccola razione di latte in polvere per questi piccoli orfani. Latte in polvere che negli ultimi tempi ha raggiunto in molti paesi africani costi esorbitanti, che l’orfanotrofio non può permettersi. Ma non possiamo restare indifferenti. Abbiamo deciso di lanciare un appello affinché chi può aiuti Suor Celina”.