Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

aaafoto 

Nei giorni scorsi il maestro calligrafo giapponese Kazuo Ogawa, rotariano e Past President del Rotary Club Chigasaki-Chuo della Prefettura di Tokyo, a Torino con una sua mostra presso il MAO, ha voluto incontrare il nostro Governatore Antonietta Fenoglio e farle dono di alcune sue opere.

    L’incontro non poteva che avvenire presso il Museo d’Arte Orientale di Torino, non solo perché sede ospitante l’esposizione temporanea del Maestro Ogawa e dei suoi allievi, anch’essi tutti presenti, ma anche perché il respiro d’Oriente delle opere millenarie del Museo hanno creato la giusta atmosfera per una cerimonia amichevole e semplice, ma non priva della sommessa ritualità tipicamente giapponese.

    Allo scambio dei saluti e dei rispettivi gagliardetti è seguita la scelta delle opere in dono, scelta in verità non facile, essendo tutte elaborazioni calligrafiche di grande pregio ma anche di altissimo valore artistico ed espressivo.

    Lo Shodo infatti, che ben si può intendere come “la via giapponese alla scrittura”, è un’arte immortale che vanta quattromila anni di storia. Durante questi lunghi millenni lo stile calligrafico ha subito diversi cambiamenti, elaborando e perfezionando in ogni periodo caratteri singolari e pieni di fascino.

    Se è vero che un artista Shodo deve realizzare nelle sue opere la propria sensibilità in quanto creatore, allora Kazuo Ogawa ha raggiunto i massimi livelli artistici di creatività attraverso un lungo e arricchente percorso, che nel 1971 lo ha visto laurearsi in Letteratura Cinese con indirizzo Shodo e dal 1972 partecipare ad innumerevoli mostre in Giappone e all’estero. Una grande ricchezza quindi, artistica e creativa, che il Maestro trasferisce con amore e passione a suoi allievi nella sua Scuola Ichibishodokai.

    A tutto ciò si aggiunge ovviamente un’intensa attività rotariana nel Club Chigasaki-Chuo da tempo fortemente impegnato nell’attività di servizio anche in ambito internazionale. Ne è esempio il Service, iniziato nel luglio 2014 e terminato a febbraio di quest’anno, e realizzato in Pakistan a favore delle donne in situazione prematrimoniale per l’acquisizione di una maggiore consapevolezza della loro condizione femminile a tutela propria e dei membri della propria famiglia.