Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

donnavalore

Che Antonietta Fenoglio fosse una donna dì valore, lo sapevamo tutti da lungo tempo.
È stata comunque una bella sorpresa apprendere che, lo scorso 28 settembre nella storica cornice di Palazzo Lascaris sede del Consiglio Regionale del Piemonte, le è stato conferito, dalla Consulta Femminile Regionale, il premio “Donne di valore 2018”.

Il premio ha l’esplicita finalità di dare risalto e riconoscimento alle donne che hanno lavorato per la parità di genere nei vari ambiti della società civile, del mondo del volontariato e dell’associazionismo, all’interno del mercato del lavoro, delle professioni e della ricerca.

Si tratta dunque di un riconoscimento, da tempo voluto e promosso dalla Consulta Femminile Regionale e dalla Consigliera di parità regionale, che intende individuare, e adeguatamente valorizzare, le donne che, nell’ambito della Regione Piemonte, lavorando nel quotidiano e rimanendo sovente nell’ombra, hanno dato un contributo determinante all’affermazione del ruolo femminile e della parità di genere nelle diversificate espressioni della società civile.

Quest’anno la scelta è caduta su due donne veramente speciali. Se da un lato infatti Maria Pia Pianta, già Dirigente d’azienda, si è prodigata per la parità di genere nel mondo del lavoro e imprenditoriale; dall’altro Antonietta Fenoglio, nella sua carriera di magistrato, si è spesso occupata, con puntualità di giudice ma anche con comprensiva attenzione, di donne maltrattate entro le mura domestiche. Ma soprattutto è stata la prima donna ad essere eletta Governatore del Distretto 2031 del Rotary Club e quindi è impegnata, in prima persona e con grandi responsabilità, nell’attività di servizio e nel mondo dell’associazionismo.

Elemento questo (e lo sottolineiamo con sincera soddisfazione), che ha contribuito in modo determinante nella scelta per il conferimento del premio e che, con altrettanta ferma convinzione, è stato evidenziato a chiare lettere da Cinzia Pecchio, Presidente della Consulta Femminile, durante la cerimonia di consegna. Del resto, la stessa insignita, nel suo intervento, senza trascurare il suo vissuto al servizio dello Stato, ha testualmente affermato: “Sono orgogliosa di essere il primo Governatore donna del Distretto Rotary 2031”. E noi, con Lei, ancora una volta siamo orgogliosi di essere rotariani.

Leggi in area stampa l'articolo dedicato all'evento.