Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Dodici regole

Dodici video per dodici regole, quelle del Codice Europeo contro il cancro, sono lo strumento che RC Viverone LagoRC BiellaRC GattinaraRC Santhià CrescentinoRC VercelliRC Vercelli Sant'Andrea e la Fondazione Tempia hanno scelto per evidenziare che la prevenzione può salvare la vita.

I corti, della durata di poco più di un minuto ciascuno, sono dedicati alle norme che la comunità medica internazionale riconosce come strumenti per allontanare il rischio di ammalarsi di tumore.

Bambini maestri di vita

Il filo conduttore scelto dal regista e produttore Michele Burgay è quello dei bambini che, con i loro comportamenti, sanno essere più saggi degli grandi: «La comunicazione deve passare dall'emozione» ha detto il regista, nel corso della presentazione del progetto, lunedì 14 maggio nella sala Tempia dell'ospedale di Ponderano. «Per questo abbiamo pensato a far diventare maestri gli adulti di domani». E così nella sequenza di filmati si trovano il figlio che ricorda al padre di smettere di fumare, la figlia che suggerisce di non esporsi al sole senza protezione o la bambina che aiuta la mamma a tenere sotto controllo il suo peso. Tutti sono a disposizione da lunedì 14 maggio sul canale YouTube della Fondazione Tempia, pronti per essere utilizzati nei progetti dell'associazione.

La prevenzione primaria come metodo salva vita

Che la prevenzione primaria sia al centro dell'attenzione di Fondo e Fondazione Tempia non è una novità: proprio nella sede di via Malta è stato svolto molto del lavoro che ha portato alla nascita della Rete per la Prevenzione di Piemonte e Valle d'Aosta, di cui la Fondazione Tempia fa parte insieme ad altre realtà che si occupano di salute, ricerca e sostegno ai pazienti nella regione. Questa esperienza è a sua volta figlia del lavoro della Rete Oncologica e del Cpo, il centro per la prevenzione oncologica. Una delle prime iniziative della rete è legata al Prevenill, il farmaco-non farmaco distribuito in questi giorni a Biella come in tutto il Piemonte che nella scatola non contiene pastiglie ma un bugiardino che riporta le dodici regole del codice europeo. «Come per il Prevenill- ha commentato Viola Erdini, presidente della Fondazione Tempia - abbiamo pensato a un modo diretto e semplice per far arrivare il messaggio. Quelli legati alla prevenzione dei tumori sono argomenti forti, ma su cui c'è grande confusione. La chiarezza è essenziale».

L'intervento dei Rotary Club

Per la realizzazione dei video, la spinta decisiva è arrivata dai Rotary Club del territorio, che hanno dedicato i loro sforzi a finanziare il progetto. Uniti  in District Grant, hanno partecipato i Rotary di Viverone Lago (che ha fatto da capofila), di Biella, Gattinara, Santhià-Crescentino, Vercelli, Vercelli Sant'Andrea e la Rotary Foundation. «È un'iniziativa di cui sono particolarmente fiera - ha commentato Maria Ruggeri, presidente del Rotary Viverone Lago - avendo a cuore in modo particolare la prevenzione». «Per il nostro territorio - ha aggiunto Marco Saglione, presidente del distretto 2031 della Rotary Foundation - è stato un anno importante, con ben tre progetti di grande peso, tra cui questo. Non sarebbe stato possibile senza un grande spirito di collaborazione».

I video a disposizione di tutti

I video non saranno solo alla portata di tutti su internet e sui social network, ma potranno essere proiettati durante gli incontri nelle scuole, le attività nelle aziende o in qualsiasi iniziativa pubblica in cui sia necessario rilanciare in modo semplice ed efficace il messaggio sull'importanza della prevenzione. «Li utilizzeremo - ha garantito il direttore di Asl Biella Gianni Bonelli - anche sui nostri canali di comunicazione, compresi gli schermi installati nelle sale d'aspetto delle nostre sedi».I corti sono stati realizzati con l'aiuto degli attori della scuola di recitazione di Opificiodellarte, la cui sede di piazza De Agostini a Biella ha anche fatto da location per alcune scene, al pari di quella di via Malta del Fondo Edo Tempia. Di ogni video sarà messa a disposizione anche una versione con i sottotitoli in inglese. Seguendo questo link, è a disposizione la playlist con tutti i video anche con i sottotitoli in italiano: https://youtu.be/YzmbmXaUMyU.