RCBiella salute orale

Un progetto di educazione e di prevenzione che guarda ai più piccoli e ai più fragili. In una recente conferenza stampa sono state illustrate le caratteristiche del progetto “La salute orale in età evolutiva”, una iniziativa realizzata grazie al supporto economico garantito dal Rotary Club di Biella

 L’obiettivo del progetto è duplice:

  • educare i bambini a una corretta igiene orale
  • riuscire ad intercettare quei bimbi, in una situazione economica meno favorevole, per poter offrire loro visite e trattamenti.

A fare da collante tra i Medici Odontoiatri Convenzionati con l’ASL di Biella e le Scuole del territorio che hanno scelto di aderire è il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL BI. Dopo aver ottenuto il consenso da parte dei genitori la Scuola contatta il Dipartimento che provvede a fissare l’appuntamento sulla base delle disponibilità offerte. Il momento della visita diventa anche una occasione per raccogliere dati da parte degli Studenti e dei nostri Assistenti sanitari che serviranno in ultima analisi per una valutazione epidemiologica e una misurazione dell’efficacia del progetto stesso.

L’incidenza di patologie odontoiatriche, in particolare della carie dentaria in età pediatrica, permane elevata, nonostante negli ultimi decenni i Paesi industrializzati abbiano registrato una riduzione di queste patologie.

“Come ASL BI – ha sottolineato il Direttore Amministrativo avvocato Diego Poggio – abbiamo sempre sostenuto e incoraggiato iniziative di prevenzione, ancor di più se – come in questo caso – esse incidono su una fascia di popolazione più giovane e magari più fragile anche sotto il profilo economico. Un ringraziamento va di certo al Rotary Club Biella che con il suo contributo ha permesso di proseguire questo progetto significativo. È per noi l’ulteriore dimostrazione di un territorio, quello biellese, che ha molte realtà impegnate in azioni di solidarietà concrete e con le quali, in una logica di rete, ci fa piacere collaborare”.

“Lo scorso autunno – ha sottolineato la Presidente del Rotary Club Biella signora Gabriella Zignone – in occasione della celebrazione per gli 80 anni della Fondazione del Club – abbiamo deciso di dedicarci a questo progetto, organizzando un concerto beneficio con la collaborazione dell’Accademia di Alta Formazione Artistica e Musicale L. Perosi. Ringrazio il Direttore e socio Rotary Stefano Giacomelli per aver fortemente contribuito alla realizzazione di questo evento che si è svolto a novembre e ha permesso di raccogliere una somma di 5000 euro da investire in tale progetto”.

“Il progetto “La salute orale in età evolutiva” – ha evidenziato il Direttore del Dipartimento di prevenzione dell’ASL BI, dottor Luca Sala – prevede anche la partecipazione degli Studenti del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Novara Amedeo Avogadro, distaccamento di Biella. È un progetto che reputo formidabile perché in linea con quanto previsto anche dal Piano nazionale della Prevenzione, in termini di attenzione alla fragilità ed esempio pratico di un’organizzazione “One Health” in tema di prevenzione della salute, concetto promosso dal Ministero della Salute”.

Il dottor Franco Fogliano, odontoiatra e socio Rotary, ha messo in evidenza “le ricadute complessive che le patologie ai denti, non curate, determinano su più livelli. Vi sono, infatti, più aspetti da considerare: quelli educazionali, ma anche di costi che si generano per le famiglie, oltre che di difficoltà anche per i bambini stessi qualora, oltre al dolore, nel tempo possano permanere anche altri problemi. La sfida è, dunque, quella di riuscire a intervenire prima, intercettando un bisogno, ma spesso anche una necessità di educazione che va diffusa ai bambini in primis, ma che richiede il supporto indispensabile delle famiglie e degli insegnanti”.

Presente all’incontro anche l’ingegner Renato Bertone, Presidente della Commissione Service del Rotary che ha curato da vicino il progetto.

Le attività previste prevedono iniziative di informazione, tra cui:

  • la distribuzione tramite le Scuole ai bambini che frequentano la Terza Elementare del volantino “iDentiKIT, le buone pratiche per la salute orale”
  • incontri con gli Insegnanti e le famiglie.

Sono stati programmati interventi mirati per quei bambini che, appartenenti a famiglie economicamente disagiate, vivono sul nostro territorio e sono più soggetti a trascurare questi aspetti di salute orale.