Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

 

Mastrotisi3

Cari tutti, rotariane e rotariani del Distretto 2031,
Cari tutti, interactiani e rotaractiani del Distretto 2031,

Mi ha colpito quanto ha scritto un professore ai suoi alunni, riferendosi al capitolo 31 de  “I Promessi Sposi” di Manzoni: «Si tratta di un testo illuminante e di straordinaria modernità che vi consiglio di leggere con attenzione in questi giorni così confusi. Dentro quelle pagine c’è già tutto, la certezza della pericolosità degli stranieri, lo scontro violento tra le autorità, la ricerca spasmodica del cosiddetto paziente zero, il disprezzo per gli esperti, la caccia agli untori, le voci incontrollate, i rimedi più assurdi, la razzia dei beni di prima necessità, l’emergenza sanitaria…».

Ecco ben descritta la nostra attuale angoscia, che sfocia in alcuni casi in una incontrollata paura.

Abbiamo la sensazione che non ci siano certezze, poiché gli scienziati affrontano questo virus per la prima volta, ma con il senso di precarietà bisogna imparare a convivere.

Leggiamo un buon libro, ascoltiamo musica, visitiamo un museo, facciamo passeggiate magari con la nostra famiglia, non restiamo chiusi in casa.

 Questo è anche il momento per riscoprire i valori di solidarietà e condivisione.

Oggi più che mai dobbiamo essere positivi, sebbene vigili, senza abbassare la guardia, comportandoci con responsabilità evitando gli inutili isterismi.

Il tema del mese è l’acqua, con tutto quanto gira attorno ad essa, a cominciare dall’igiene. La Fondazione Rotary sta cambiando il mondo fornendo sovvenzioni per progetti e attività ovunque ve ne sia bisogno.

 Il Rotary ha stretto una partnership con l’USAID in Ghana, Madagascar e Uganda per realizzare programmi sostenibili, e a lungo termine, per migliorare l'approvvigionamento idrico, i servizi igienici e l'igiene ad ogni livello. Inoltre ha invitato i nostri soci a sviluppare altri progetti atti a migliorare le situazioni sopra elencate in cinque Paesi: Belize, Guatemala, Honduras, India e Kenya.

Sin dal 2013 la Fondazione Rotary ha investito in oltre 1.000 progetti WASH in più di 100 Paesi. Attraverso le sue sovvenzioni e la raccolta fondi da parte dei Rotary Club i nostri volontari hanno sostenuto la depurazione delle acque, l'educazione all'igiene, la costruzione di servizi igienici e la gestione dei rifiuti, cambiando in molti casi completamente la vita alle persone. Siatene orgogliosi e perseverate in queste iniziative, pensando che tutto questo è stato reso possibile dalla generosità e dalla progettualità di voi rotariani.

Nel nostro Distretto molti sono stati i temi trattati anche a livello locale attraverso i vostri progetti sulla formazione alla salute, la ricerca, la cultura, l’ambiente, le esigenze di bambini, madri e anziani.

Vi ricordo, ad esempio, il progetto “Per non perdersi nel mare della comunicazione” (riguardante il bullismo), che si è tenuto a Torino il 7 e 8 febbraio. Il punto di ascolto ha visto in prima linea tanti soci rotariani, forti del loro sapere professionale, messo generosamente a disposizione per l’evento.

 Nel Duomo torinese il progetto di recupero del “Cenacolo da Leonardo a Torino”, ci vedrà tutti protagonisti al momento della consegna alla comunità, speriamo il prossimo 28 marzo 2020. Molte sono state le scoperte nel campo dell’”invisibile” (e non solo).

E’ per questo che vorrei condividere con voi la possibilità di salire sui ponteggi. Questo si farà poco prima dell’inaugurazione (potete prenotare in rotary comunicator).

Altri sponsor si stanno unendo alla raccolta fondi riguardante il progetto che ci vede mecenati discreti ed attenti alla cultura ed al nostro territorio. Sui ponteggi già campeggia la “ruota” del Rotary a testimonianza di cosa sappiamo fare insieme.

La partecipazione e l’interesse per il percorso tattile per i non vedenti ci ha dato la forza di continuare ad aiutare chi ha questo problema. Lo abbiamo fatto con la realizzazione, da parte dell’Accademia Albertina, di un libro, corredato da spiegazioni in braille che affiancano il disegno di molti particolari del Cenacolo a rilievo, rendendolo esplorabile con il tatto. Ringraziamo per il grande impegno i ricercatori del Politecnico grazie ai quali l’opera tridimensionale è oggi “parlante”. 

Anche questi risultati, così come quelli che avete avuto con il lavoro diretto sui progetti dei Club, ci danno più forza e ci motivano per affrontare altre iniziative, che a volte ci sembrano impossibili, ma che tutti insieme possiamo realizzare.

Ad Aprile con il grande progetto “La diversità degli autistici al servizio dei Beni Culturali - la debolezza dell’uomo diventa forza”, un altro punto fermo.  Con il RC Torino è stato organizzato un importante convegno, del quale troverete il programma sul sito distrettuale.

Non mancate, poiché vi saranno preziose testimonianze, utili ad esplorare questo mondo di “cervelli ribelli”, in cui una diversità diventa una straordinaria “Vittoria”. E’ proprio la piccola Vittoria che il Rotary Club Orta San Giulio ha indicato per la realizzazione del logo del convegno “Uccellino arcobaleno”.

Cari Amici, è complicato parlarvene in questi giorni, ma per percepire pienamente la grandezza del Rotary, possiamo partecipare al Congresso Internazionale che si terrà quest’anno ad Honolulu. Certo, con gli attuali eventi è difficile pensare ad un viaggio come questo, ma …… se volete iscrivetevi entro il mese di marzo, poiché c’è ancora la possibilità di usufruire di una cifra agevolata

Infine voglio rendervi partecipi di quanto avvenuto all’incontro sulla neve con Special Olympics organizzato dai Rotaractiani. Chi non ha partecipato all’evento a Courmayeur ad inizio febbraio, certamente si è perso qualcosa e non ha potuto condividere il divertimento e la gioia con i giovani Rotaractiani, i quali hanno destinato il ricavato ad un grande progetto del Rotary: “END POLIO NOW”, non ad un loro progetto …. grandi .

Ragazzi, bravi davvero e grazie !!!

Potreste davvero festeggiare con orgoglio la settimana mondiale del Rotaract (9-15 marzo).

Il Rotary connette il Mondo!

Giovanna