Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Mastrotisi3

Cari tutti, rotariane e rotariani del Distretto 2031,
Cari tutti, interactiani e rotaractiani del Distretto 2031,

Come sapete, il Rotary è nato a Chicago il 23 febbraio 1905. Per dare il via a questa realtà, costituita oggi da 1.208.611 soci, è stato sufficiente iniziare con 5 persone attente alle esigenze della loro città. Passo dopo passo altri rotariani si sono uniti a loro fino a creare questo straordinario Rotary.

Nel nostro Distretto, siamo 2.258: stiamo crescendo insieme e vi ringrazio per l’interesse che a tutti i livelli ponete nei vostri progetti e nella vita del Distretto. Anche per questo qualche annuncio è doveroso.

Il primo riguarda il Duomo di Torino che ci ha ospitati per il “Natale insieme”, durante il quale abbiamo lanciato il progetto del recupero del “Cenacolo da Leonardo a Torino”. Lo riconsegneremo alla comunità il prossimo 28 marzo 2020. Il progetto è un impegno importante per tutti, e tutti siamo chiamati a sostenerlo nel quinto centenario di Leonardo.

Il primo sponsor è stato un imprenditore del nostro Distretto; a lui va un sentito ringraziamento e la sua azione sia per noi stimolo per diventare a nostra volta mecenati per la cultura e per il nostro territorio. I ponteggi sono già stati montati e presto vedremo la “ruota” del Rotary testimoniare cosa sappiamo fare.

Sono salita sui ponteggi ed è incredibile cosa si veda da lassù, a tu per tu con il Cenacolo! E’ un’esperienza che mi piacerebbe condividere con chi fosse interessato sia per uno sguardo veloce che per uno più approfondito. Sarebbe bello poterlo fare a porte chiuse e per questa organizzazione chiedo il vostro coinvolgimento.

E’ possibile vedere che, tra i moltissimi che entrano in Duomo, sono tanti quelli che si fermano a guardare e approfittano del percorso tattile per non vedenti; questo ci dà la forza di continuare ad aiutare chi ha questo problema.

Oggi siamo più forti e motivati e sicuramente anche più coraggiosi e pronti ad affrontare con energia i prossimi mesi, che saranno un crescendo di azioni sia nel Distretto che nei vari Club, grazie all’impegno attivo dei Soci e dei Presidenti.

Annuncio che è partito il progetto del restauro del Sacello di Oropa: anche questo sarà un grande impegno. Sono però certa che la rivalutazione del “Bello” nell’arte, nell’architettura, nelle tradizioni e nella storia, sia un tema vincente poiché ci riporta ai valori della pace tra straordinarie seppure diverse culture, rimanendo nel contempo orgogliosi delle nostre radici.

Questa premessa introduce l’attività del mese che sta iniziando, dedicato proprio alla costruzione della pace e alla prevenzione dei conflitti. Anche per questo, la specifica commissione diretta dal PDG Antonio Strumia sta lavorando per poter suggerire al Distretto possibili borse di studio sul tema.

Noi rappresentiamo il Rotary nella comunità ed è per mezzo delle nostre azioni che esso viene riconosciuto. Vi invito a non essere critici su ciò che altri Club fanno, ma a gioire con loro per i risultati. Fate in modo che i valori siano sempre presenti e crescano, diventando una straordinaria realtà anche per i giovani soci appena entrati. Scusate se ribadisco che il nostro esempio positivo deve tradurre plasticamente le parole in fatti.

Chiediamoci sempre perché siamo entrati nel Rotary, qual è il suo scopo, quali sono le sue finalità e quali le nostre responsabilità. Lo ripeto, fare tutto questo è l’essenza del Rotary ed è la base dalla quale partiamo per servire la Comunità.

A questo proposito ricordo anche la giornata che si occupa del bullismo e quanto sia importante l’aiuto ai giovani, affinchè possano affrontare con coraggio e determinazione questa realtà che li coinvolge o li circonda. Facciamolo uniti alle Istituzioni del territorio (7-8 febbraio a Torino).

Vi invito a partecipare all’incontro sulla neve con Special Olympics e con i rotaractiani che hanno organizzato l’evento, per sostenere i giovani con la nostra presenza. Iscrivetevi alla gara di sci a Courmayeur l’8 e il 9 febbraio 2020: sarà un momento condiviso di divertimento con i giovani rotaractiani e con la guida di Milly Cometti di Special Olympics. Ricordo che il ricavato di questo incontro sarà destinato al nostro grande progetto END POLIO NOW.

Il Rotary nel suo 115° anniversario connette davvero il Mondo!!   Auguri Rotary!!!

Intanto vi abbraccio tutti,
Giovanna