Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

 

Mastrotisi3

Cari tutti, rotariane e rotariani del Distretto 2031,
Cari tutti, interactiani e rotaractiani del Distretto 2031,

I primi sei mesi sono trascorsi velocemente ed in modo intenso con la prima visita in tutti i Club del Distretto. Sento di poter dire che siamo cresciuti insieme, e vi ringrazio per la consonanza straordinaria che si è creata!

Le conviviali delle feste natalizie hanno occupato molte serate nei vostri Club e/o in Interclub. Riscontro con soddisfazione che avete festeggiato senza dimenticare i nostri importanti valori, che avete sicuramente intensificato l’ascolto e l’attenzione rivolta soprattutto a coloro che sono nel bisogno.
Ci siamo focalizzati sui malati, aiutando chi era solo a sentirsi di nuovo parte della comunità, e sui giovani, grazie alle molte borse di studio di cui ci siamo fatti promotori. Abbiamo quindi condiviso nel modo migliore questo periodo di festa e siamo ora pronti a ricominciare con rinnovato entusiasmo.

Il più eccelso dei monumenti, il Duomo di Torino, ha accolto l’evento “Natale insieme”. Partecipando, molti di Voi hanno potuto veder realizzato il primo percorso tattile nell’arte, che ha coinvolto gli studenti dell’Accademia Albertina ed i ricercatori del Politecnico di Torino.
Questa manifestazione ha visto anche il coinvolgimento professionale in prima persona dei nostri rotariani.

Non solo abbiamo goduto della magia del concerto natalizio, ma siamo riusciti nel contempo a lanciare il progetto del recupero del “Cenacolo da Leonardo a Torino”, che riconsegneremo alla comunità il prossimo 28 marzo 2020. Un impegno importante che tutti siamo chiamati a sostenere nel quinto centenario di Leonardo.

Avverto il profondo cambiamento dovuto all’ingresso di nuovi soci entusiasti e motivati. Se sapremo coinvolgerli facendo loro conoscere il valore prezioso del Rotary , su cui tutti insieme dobbiamo vigilare, e se sapremo trasmettere loro i principi che noi tutti condividiamo, allora saremo davvero attenti alla crescita di ogni club. Sono fiduciosa e sicura della Vostra collaborazione.

Oggi siete più forti e motivati e sicuramente anche più coraggiosi e pronti ad affrontare con energia i prossimi sei mesi, che saranno un crescendo di azioni nei vari Club, grazie all’impegno attivo dei Soci e dei Presidenti. Il Distretto ha dato sostegno quasi totalmente ai District Grant richiesti; sono certa che i prossimi tempi porteranno risultati concreti, poiché per mezzo di questi progetti ogni rotariano ha la possibilità di mettersi al servizio di tutti con la sua professionalità e con il suo sapere.

Il mese che sta iniziando è in effetti dedicato all’azione professionale: è partendo dai progetti che tutti noi potremo continuare a servire al di sopra di ogni interesse personale donando il meglio delle nostre capacità professionali.

Dobbiamo trovare il giusto equilibrio tra il dare agli altri e il rappresentare al meglio le nostre professioni, avendo sempre presente l’alto valore di essere rotariani, sia come genitori, imprenditori, professionisti, dirigenti, dipendenti. Noi rappresentiamo il Rotary nella comunità ed è per mezzo delle nostre azioni che esso viene riconosciuto. Per fare in modo che i valori consolidati, che sono e saranno sempre presenti, diventino una straordinaria realtà, l’esempio che diamo e daremo ai giovani sarà fondamentale, perché traduce plasticamente le parole in fatti.
Chiediamoci sempre qual’è lo scopo del Rotary, la sua finalità e quali siano le responsabilità dei Rotariani.
Il concetto di azione professionale richiede ai Rotariani di incoraggiare e promuovere:
• Elevati standard etici nell’esercizio di ogni professione
• Il riconoscimento della dignità di ogni occupazione
• Il riconoscimento dell’occupazione di ogni Rotariano quale opportunità per diffondere il valore del servire.

Per fare questo i Rotariani quali azioni possono mettere in atto?
• Parlare della propria professione nei club e informarsi sull’occupazione degli altri soci.
• Prestare le proprie competenze e conoscenze per servire la comunità.
• Svolgere il proprio lavoro con integrità, ispirando gli altri a comportarsi in modo etico nelle parole e nei fatti.
• Aiutare i giovani a realizzare i loro obiettivi professionali.
• Guidare ed incoraggiare il prossimo nello sviluppo professionale.
Fare tutto questo è l’essenza del Rotary ed è la base dalla quale partiamo per servire le Comunità di tutto il mondo.

Ci vogliono convinzione, coraggio, responsabilità e voglia di agire. E sono certa che non vi mancheranno!

Stanno proseguendo i progetti che il Distretto ha annunciato in visita ai Club: “Tocco e vedo l’arte. - “La diversità degli autistici al servizio dei Beni Culturali - la debolezza dell’uomo diventa forza” – “L’Ambiente – L’inquinamento”. Se altri di Voi si uniranno ai progetti potremo fare di più e meglio.

Guardate il calendario e vedrete subito l’incontro sulla neve ad Alagna con Special Olympics, il 15 e 16 gennaio; anche con questo sosteniamo i giovani. Iscrivetevi alla gara di Sci a Courmayeur l’8 e il 9 febbraio 2020: sarà un momento comune di divertimento con i giovani rotaractiani, che si occupano dell’organizzazione. Cerchiamo di essere tutti uniti, felici di divertirci e orgogliosi di donare, poiché il ricavato di questo incontro sarà destinato al nostro più grande progetto END POLIO NOW.

Il Rotary connette davvero il Mondo!!
Intanto vi abbraccio tutti,
Giovanna