Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

 

Mastrotisi3

Cari tutti, rotariane e rotariani del Distretto 2031,
Cari tutti, interactiani e rotaractiani del Distretto 2031,

Siamo alla fine delle prime visite ai Club: proprio oggi ho completato la cinquantesima. Sono lieta di essere riuscita entro la prima settimana di dicembre a scambiare un saluto con i rotariani presenti in tutti i Club del Distretto. Gli incontri hanno portato una connessione straordinaria tra noi, consentendoci di instaurare piacevoli momenti di condivisione, pur nella profonda diversità.

I rotariani hanno accolto le mie riflessioni e molte ne hanno trasmesse a me. Vedo un profondo cambiamento dovuto all’ingresso di nuovi soci entusiasti e motivati; essi sono un valore prezioso che il Rotary non vuole e non può ignorare, pur mantenendo dritta la rotta verso i principi e i valori che noi tutti condividiamo.

 Ho ormai definito tutti i contributi per i molti progetti che assumono concretezza nei vari Club, grazie all’impegno attivo di molti soci e dei loro Presidenti; sono riuscita a dare sostegno quasi totalmente ai District Grant richiesti. 

La visita all’Archivio di Stato di Torino per “Una notte all’Archivio”, ha avuto una partecipazione straordinaria, dando rinnovato valore alla nostra storia, che continuerà così a tracciare un percorso nel futuro attraverso il cambiamento. 

Il 30 Novembre abbiamo partecipato attivamente ad un altro importante incontro, quello del Seminario della Rotary Foundation che si è tenuto all’Accademia Albertina (Torino). Sono scaturite le testimonianze concrete dei services rivolti alle necessità del territorio ed a quelle internazionali. Grazie alla nostra partecipazione siamo riusciti a metabolizzare meglio il motivo per cui tutti noi dobbiamo contribuire con i versamenti alla Rotary Foundation. I fondi  tornano a noi per aiutarci con gli opportuni moltiplicatori, ottenendo vantaggi concreti per servire meglio e con maggior impatto.

Il mese che sta iniziando è dedicato alla prevenzione ed alla cura delle malattie: tutti potranno continuare a fare services poiché la Rotary Foundation ha stanziato molti contributi per i progetti da Voi stessi pensati. Se anche in futuro vorrete perseguire progetti finanziati con sovvenzioni globali, troverete altre indicazioni nelle linee guida (di seguito il link:  https://www.rotary.org/it/our-causes/fighting-disease).

Si sta sviluppando sempre più il progetto “La diversità degli autistici al servizio dei Beni Culturali - la debolezza dell’uomo diventa forza” con i tredici Distretti italiani che hanno aderito concordemente. Attualmente si è aperto un altro ramo di ricerca in Piemonte ed è stato confermato il convegno organizzato con il RC Torino che si svolgerà a Torino il 28 marzo p.v.

In questo mese tutti i Club sono chiamati a verificare se tra loro c’è un rotariano da indicare come potenziale Governatore per l’anno 2022-2023: pensate al prossimo Governatore con attenzione e determinazione perché potrà essere colui che per un anno ci guiderà e per questo sarà importante individuare una persona che sappia mettersi completamente al servizio del Rotary con sapienza e attenzione a tutti i Soci del Distretto. 

Presto la conviviale in vista delle feste natalizie occuperà molte serate nei vostri Club e/o con altri Club. State insieme, fate festa, ma non dimenticate che i nostri valori sono importanti e in questi giorni tutti si aspettano qualcosa di più da noi, magari anche solo un ascolto, un sorriso, un’attenzione particolare. Donate queste cose: fanno bene a chi riceve e ancor di più a chi dona. 

Ho riflettuto sul “Natale Insieme” nel Distretto e ora vorrei proporvi un incontro che non intralcerà i Vostri programmi: un Natale all’insegna del dono e della cultura con le vostre famiglie. 

Ci incontreremo in Duomo a Torino, in questo magnifico scrigno di arte e fede; poi brinderemo con bollicine e panettoni nel Museo Diocesano (15 dicembre alle ore 15).

Anche in questo momento saranno fondamentali le azioni di noi tutti: avvieremo un percorso tattile per non vedenti, doneremo borse di studio e riconoscimenti, potremo godere di un concerto dal sapore natalizio e, infine, lanceremo il progetto del recupero del “Cenacolo da Leonardo a Torino”, che consegneremo alla comunità. 

Il Rotary connette il mondo!!

Intanto vi abbraccio tutti, 

Giovanna