Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Nell’emergenza, essere solidali significa anche essere veloci.

Lo dimostra il Global Grant per l’Ospedale di Biella predisposto e approvato in meno di una settimana.

I Rotary Club Biella, Vallemosso, Valsesia, Viverone Lago e Menton hanno totalizzato, con l’apporto determinante del contributo del Distretto 2031 e del contributo FODD, 57600 Euro. Verranno immediatamente acquistati 4 letti multicare e 1 letto bariatrico con materasso statico.

Si tratta di attrezzature essenziali per il Reparto Rianimazione del presidio ospedaliero di Biella (dove afferiscono i territori di tutti i Club coinvolti), che consentiranno un approccio terapeutico più efficace ai soggetti colpiti dal virus e bisognosi di assistenza particolare.

Ma torniamo al trinomio emergenza, solidarietà, velocità per cogliere appieno il percorso costruttivo di un progetto importante.

25 marzo: il Rotary International, dalla sede di Evanston, impartisce direttive che facilitano la realizzazione di Global Grants finalizzati all’emergenza Coronavirus.

30 marzo: dopo molteplici e tempestivi contatti tra Rotary, Protezione Civile e Autorità locali, il progetto è costruito e definito in appena 3 giorni e la Domanda di sovvenzione globale parte per Evanston.

2 aprile: arriva l’approvazione dal Rotary International.

Sono tempi quasi da record, che consentiranno, con immediatezza, acquisto e consegna delle attrezzature all’Ospedale di Biella.

Ma, soprattutto, si tratta di un risultato straordinario, che ha visto coinvolti, in uno sforzo ed un impegno comune eccezionale, numerosi attori: i Presidenti di Club e i loro Soci, la Commissione Distrettuale Rotary Foundation e, non certo ultima, Lauren Ribant Regional Leader di Evanston. E si tratta di un risultato che il nostro Governatore Giovanna Mastrotisi ha accolto non solo con forte gratitudine per chi ha lavorato, ma anche con comprensibile, grandissima soddisfazione: “In queste emergenze - dice Giovanna Mastrotisi - bisogna fare, fare bene, fare presto”. Il Global Grant per l’Ospedale di Biella ne è un esempio eclatante.