Baskin – Basket Inclusivo

Rotary Club Pallanza Stresa

Tra i service pluriennali che caratterizzano al meglio la natura filantropica del Rotary Club Pallanza Stresa c’è certamente il progetto “Baskin – Basket inclusivo”.

Fortemente voluto dalla presidenza di Nicoletta Carboni, è oggi sostenuto con convinzione anche dal neo presidente Angelo Ruffoni. L’accordo che lega il Rotary all’Associazione sportiva Azzurra Basket ha una validità di ben 4 anni.

Il progetto Baskin, fino allo scorso anno sostenuto interamente da Azzurra Basket – afferma il presidente del Rotary Club Pallanza Stresa, Angelo Ruffoni – ha avuto negli ultimi tempi uno sviluppo inaspettato con un aumento vertiginoso di ragazzi e ragazze diversamente abili iscritti. Abbiamo quindi deciso di finanziare con continuità questo importante progetto inclusivo per riuscire a dare a questi giovani maggiori spazi e istruttori qualificati. Si tratta – conclude Ruffoni – di un progetto che sta regalando esperienze di gioco importanti a molti ragazzi diversamente abili, con la possibilità di condividere momenti di divertimento senza barriere e senza preconcetti. Nominato da Milly Cometti come “service virtuoso” durante il congresso annuale del Distretto 2031, Baskin è un’eccellenza a livello nazionale, indicato ad esempio da altri club italiani”.

Baskin è una nuova attività sportiva che si ispira al basket e presenta caratteristiche particolari ed innovative. Un regolamento, composto da 10 articoli, ne governa il gioco conferendogli caratteristiche incredibilmente ricche di dinamicità e imprevedibilità. Questo nuovo sport è stato pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra (composta tanto da ragazze, quanto da ragazzi). Il Baskin permette la partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità (fisica e/o mentale): mettendo così in discussione la rigida struttura degli sport ufficiali, questa proposta, effettuata in palestra ed anche nelle scuole, diventa un laboratorio di società.

Baskin ha maturato una propria identità, dopo anni di lavoro “sommerso” frutto di passione e generosità, e oggi, grazie all’importante sostegno del Rotary Club del territorio, Azzurra Basket può guardare al futuro del progetto con maggiore fiducia.